Domenica, 17 Gennaio 2016 18:12

Risk and Resilience Training

Conventional and Unconventional

Risk and Resilience

Training

I soggetti interessati sono gli operatori di Protezione Civile e le aziende operanti in settori sensibili.

La sezione "Conventional and Unconventional Risk and Resilience" nasce per fornire competenze ampliate ai rischi non convenzionali e il milgioramento dei rischi convenzionali alle figure professionali che svolgono il ruolo di responsabili della sicurezza in ambito aziendale e nei ruoli del servizio di protezione civile.

Le tematiche formative ed informative sono elaborate da osservatori pubblici e privati in grado di elaborare le conoscenze del rischio in funzione degli eventi naturali ed antropici, sia essi classificati come convenzionali che non.

Il compito dei soggetti formatori, nel contesto del presente progetto di Risk and Resilence, è elaborare informazioni atte a fornire conoscenze funzionali al ruolo aziendale ricoperto dalla figura del responsabile della sicurezza nello svolgimento delle proprie funzioni, dando soprattutto competenze all'operatore per lo sviluppo di una visione mangerialità legata alle potenzialità di valutazione di rischi non convenzionali ricoperte dal ruolo stesso .

Tale figura non solo ha una funzione di spicco nel campo della prevenzione e protezione sul lavoro nelle ordinarie attività aziendali, ma anche nell'individuare aree critiche e sensibili all'interno dell'infrastruttura in cui opera, stimolando ulteriori attività per un progressivo miglioramento della capacità di risposta in caso del verificarsi di un evento nel contesto territoriale in cui opera.

La formazione ed informazione qui proposta è indirizzara ad adeguare le conoscenze dell'operatore della sicurezza ad una migliore capacità di valutazione, ampliata rispetto ai solo rischi specifici della realtà aziendale in cui opera, sviluppando un'analisi per potenziali eventi disastrosi naturali, come ad esempio terremoti e alluvioni, ma anche di eventi antropici come incidenti industriali e attacchi terroristici.

Ritenendo che il ruolo dell'operatore della sicurezza non sia limitato alla sola fase di valutazione e prevenzione, ma sia anche la figura essenziale per l'organizzazione delle fasi per una risposta immediata in caso del manifestarsi di un'emergenza, la gestione del soccorso ed la successiva fase di resilience.

La cultura del rischio che comprende la prevenzione, la protezione, il soccorso, l'emergenza, il recupero, sono elaborati da ricercatori specializzati nei vari settori ed è diffusa con gli strumenti della formazione attraverso percorsi didattici in aula, pratici ed addestrativi in ambiente protetto e simulato. La diffusione avviene con l'ausilio di rapporti, dibattiti, workshops, seminari e corsi organizzati in più moduli, anche in collaborazione e con l'ausilio di altri operatori specializzati nei settori di interesse.

Inoltre riteniamo che la "cultura del rischio" e di quanto essa sia diffusa ed applicata tra la popolazione, in tutte le sue fasi, è segno del grado di responsabilità sociale di uno Stato nei confronti della sua cittadinanza.

Letto 2196 volte

Notizie

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookie analytics e cookie di terze parti (altri siti e piattaforme web) per la personalizzazione della home page, il monitoraggio delle visite al sito, la condivisione dei contenuti sui social network, la compilazione automatica di moduli e/o la visualizzazione di contenuti multimediali. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy. Per avere maggiorni informazioni sui cookies visita il seguente link: privacy policy.

  La navigazione su questo sito indica di aver accettato i cookie.